Visite

Vi ricordiamo che l’osservatorio è visitabile gratuitamente ma esclusivamente su prenotazione

Le serate di apertura per pubblico e soci, così come gli incontri rivolti alle scolaresche, sono elencate in due calendari, dove compare anche il conteggio dei posti ancora disponibili. Il tema delle serate per soci e pubblico, indicato sul calendario, è prestabilito ed ottimizzato per gli oggetti celesti visibili in quel momento. E’ quindi possibile scegliere e prenotare, fino ad esaurimento posti, la serata di proprio gradimento. Ricordiamo che i Soci dell’AAI possono accedere a tutte le serate senza prenotarsi e che sono invitati a contattarci per organizzare serate riservate.

NOTA: Per garantire a tutti l’opportunità di visitare l’osservatorio, le prenotazioni sono limitate a due appuntamenti, consecutivi o comunque prenotati contestualmente, per ogni persona/gruppo che ci contatta.

Clicca sul calendario di tuo interesse per verificare la disponibilità.

NOTA SUL VESTIARIO

Facciamo presente che l’interno della cupola, pur essendo al riparo dal vento, è alla stessa temperatura dell’ambiente esterno. La cupola è infatti dotata di una ampia apertura attraverso la quale osservare il cielo, inoltre non è possibile riscaldarla perché l’aria calda, rimescolandosi e uscendo dalla cupola, causerebbe turbolenza nociva per le osservazioni (un po’ come quando l’asfalto bollente fa “traballare” il panorama).
Raccomandiamo quindi a tutti i nostri visitatori di vestirsi adeguatamente, specialmente nei mesi più freddi.

DOMANDE FREQUENTI

Quanto si paga?

Zero. I nostri appuntamenti sono gratuiti, del resto l’AAI è una realtà amatoriale che si fonda sulla disponibilità di volontari. Chi volesse sostenere l’AAI può farlo nel modo più concreto, ovvero associandosi, o eventualmente acquistando i nostri piccoli gadget durante la visita. Accettiamo con gratitudine donazioni, anche minime, che è possibile effettuare anche utilizzando PayPal o la carta di credito; per tutti i dettagli clicca qui.

Come si svolge la serata?

Ogni appuntamento è introdotto da una proiezione multimediale commentata dal vivo. A seconda del tema della serata, può trattarsi di un planetario virtuale (che simula fedelmente la disposizione e l’aspetto degli astri in cielo), oppure di una presentazione dedicata alla Luna, ai pianeti, ai fenomeni celesti del momento, ecc…
A seguire, se il meteo lo consente, si effettua l’osservazione al telescopio degli oggetti a programma. Terminata l’osservazione, è possibile visitare la mostra fotografica e di orologi solari, interagendo con gli astrofili (le domande sono graditissime!). Il tutto ha una durata massima di un’ora e mezza.

Quali misure sono in atto per via del COVID-19?

L’AAI ha attivato uno specifico protocollo per svolgere le proprie attività nella massima sicurezza possibile. I volontari sono stati specificamente formati, e i visitatori ricevono puntuali informazioni sulle regole da seguire per poter accedere alle serate osservative. La collaborazione da parte di tutti è indispensabile. Consulta il documento completo per saperne di più.

Cosa si fa in caso di maltempo?

Se non è possibile osservare il cielo, hanno comunque luogo la proiezione e la visita all’osservatorio. In caso di annullamento della serata, provvediamo noi a comunicarlo individualmente a tutte le persone prenotate.

La visita è adatta ai bambini?

Certamente, anzi sono spesso i nostri ospiti più curiosi ed entusiasti. I contenuti proposti sono di livello divulgativo, incentrati sull’aspetto visuale dato dalle immagini, dai filmati e dall’osservazione diretta al telescopio. Ovviamente, i bambini in età prescolare non possono cogliere tutti i dettagli, ma solitamente apprezzano molto la visita. Bambini di età inferiore ai 3 anni possono trovare effettivamente più difficile pazientare per tutta la visita, che dura in media 90 minuti.

Perchè la prenotazione è obbligatoria?

Gli spazi a disposizione sono limitati, e vanno tenute in considerazione anche le esigenze in termini di sicurezza. In passato abbiamo proposto anche serate senza prenotazione, in cui l’affollamento comportava lunghissimi tempi di attesa per accedere alla cupola, osservazioni frettolose e poco confortevoli e, in sostanza, una visita poco soddisfacente. Da tempo abbiamo scelto di restringere a gruppi limitati e ora – per via del coronavirus – la capienza dei nostri locali comporta che all’Osservatorio siano in qualunque momento presenti al massimo 12 persone, più i nostri operatori. 

Molte date sono già al completo: come mai c'è tanto da aspettare?

Può capitare che vi siano periodi in cui riceviamo tante richieste, che esauriscono le serate di apertura a calendario nelle settimane o nei mesi successivi. Ovviamente ci dispiace farvi attendere, ma del resto non sempre ci è possibile incrementare il numero di appuntamenti. E’ fondamentale capire che l’AAI si basa sul lavoro volontario di poche persone, per quanto riguarda la gestione delle serate di apertura (in ognuna delle quali serve la presenza di almeno 3 operatori). Sommando le serate dedicate al pubblico ed alle scuole e gli appuntamenti riservati ai Soci che desiderano fare fotografia/osservazione/corsi, ecc… arriviamo a superare gli 80 appuntamenti all’anno! Ai quali va aggiunto tutto il lavoro gestionale/amministrativo/fiscale, che viene portato avanti in larga parte dalle stesse persone di cui sopra…
Vi chiediamo quindi un po’ di comprensione e di pazienza, per parte nostra cerchiamo di fare il massimo per soddisfare le vostre richieste.

Perchè posso prenotare al massimo per due visite?

L’AAI ha tre ambiti di azione:
1) verso il pubblico: attività di “divulgazione popolare” che mirano a consentire a tutti i cittadini di vivere una esperienza di osservazione diretta del cielo;
2) verso le scuole: attività didattica svolta in concerto con l’Ufficio per il Diritto allo Studio del Comune di Imola e con gli Istituti di Istruzione Superiore di Secondo Grado;
3) verso i Soci: attività per chi, animato da un interesse più solido, desidera approfondire e partecipare con maggiore assiduità ai nostri appuntamenti.
L’accesso per il pubblico viene regolato così da evitare che siano sempre le stesse persone a prenotarsi, in modo da garantire a tutti l’opportunità di una visita saltuaria.
Chi vuole partecipare con maggiore frequenza è invitato ad associarsi (ci sono anche serate e iniziative riservate ai Soci, che variano a seconda delle richieste che provengono dai Soci stessi), anche nell’ottica di contribuire economicamente: visto che l’AAI si basa interamente sul volontariato e che il pubblico e le scolaresche accedono gratuitamente, riteniamo giusto che almeno chi desidera frequentare più spesso contribuisca al sostentamento dell’Osservatorio.
La quota sociale è di 30 euro annui (poco più di 3 biglietti del cinema) per gli adulti e solo 15 euro per i minorenni. In questa pagina si trovano le informazioni sui vantaggi che derivano dall’iscrizione.